Русский New site

Advanced search

[ New messages · Forum rules · Members ]
Page 1 of 212»
Forum moderator: Salvo 
Forum » SpaceEngine International » Italiano » SpaceEngine come software per Planetari professionale (Può essere utilizzato in altri modi oltre ad esplorare?)
SpaceEngine come software per Planetari professionale
tiberium287Date: Tuesday, 23.02.2016, 14:18 | Message # 1
Observer
Group: Newbies
Italy
Messages: 6
Status: Offline
Salve a TUTTI,
mi chiamo Tiberio e questo è il mio primo post, su questo sub-forum, spero di non contravvenire ad alcuna regola e se lo farò vi chiedo scusa fin d'ora! Se i
moderatori lo reputano necessario, si può spostare questo post su un nuovo thread... potrebbe venire fuori una lunga e complessa discussione! Ma onestamente
non saprei come fare a creare il nuovo thread o SE lo posso fare io...

Ho letto lo scambio di post sulla questione della pubblicità e diffusione di SE e ho qualcosa da aggiungere... spero di essere costruttivo!
Premetto, che conosco SE da 3 anni, segue il suo sviluppo e la raccolta fondi on-line da altrettanto tempo, ma l'ho provato solo poche volte, perchè sul portatile con
cui lavoro (e "gioco" a tempo perso) gira una versione ormai piuttosto vecchia di SE... purtroppo devo aspettare di rifarmi un computer cazzuto per provare l'attuale
versione del programma.

Detto questo concordo con tutti voi (e tutti gli altri estimatori internazionali) sul fatto che SE sia eccezionale. Non voglio dire che sia lo "stato dell'arte" (non voglio
sputare sentenze, non sono un esperto) in quanto a simulazione grafica di oggetti celesti, ma credo che poco ci manchi... ho lavorato per diversi anni nel mondo
della divulgazione astronomica professionale, ho gestito insieme ad un amico un moderno planetario digitale (con software e attrezzatura del valore di 750.000€)
supervisionato da astronomi professionisti, e vi posso garantire che il software da noi utilizzato in planetario non è minimamente paragonabile (VISIVAMENTE
intendo) a Space Engine. Il software da noi usato (non voglio fare nomi, non mi sembra giusto) al planetario è uno dei più blasonati e usati in moltissimi planetari
professionali di tutto il mondo (e almeno uno in Italia).

Ho avuto modo di vedere in azione altri software, sempre usati in planetari professionali di tutto il globo, ma nessuno visivamente mi ha mai impressionato come
SE. Sono programmi eccezionali in quanto ad usabilità, GUI, completezza di applicazioni per la gestione di un planetario... ma vi posso assicurare che SE ha (a mio
avviso) stabilito un nuovo standard per la grafica... e la generazione procedurale, vi assicuro è UNICA, nel senso che nessun programma planetario esistente al
momento uso questo metodo per generare le immagini (e i dettagli) in una cupola di un planetario!

Molti di voi si lamentano del fatto che sia poco conosciuto, e che le comunita di astronomi, astrofili e altri conoscono poco SE. Beh io forse posso rispondere in parte
... Space Engine è poco conosciuto perchè fondamentalmente è SOLO un GIOCO. Questo a mio avviso è un enorme tallone di Achille... E non per la sua natura di
gioco in se, ma perchè SE potrebbe aprirsi ad un mercato completamente diverso, quello della divulgazione astonomica nei planetari, e diventare il PRODOTTO di
punta, il riferimento per il settore... Quello dei planetari, sebbene un settore di nicchia è in continua crescita da ormai 15 anni a questa parte... sempre più planetari
(moderni e digitali) stanno nascendo in tutte le città del mondo (in Italia purtroppo la situazione è in stallo, ma sappiamo perchè... preferiamo investire in
programmi come Amici o il Grande Fratello piuttosto che spendere soldi per la ricerca e la divulgazione nei musei).

Secondo me, se SE si ponesse come riferimento per i programmi planetari, soppianterebbe l'ormai obsoleto Celestia (che ha fatto il suo corso) e programmi
blasonati come Stellarium (perfetto per la divulgazione, ma visivamente veramente poco appetibile) e altri, come World Wide Telescope, Mitaka, Nightshade, World
Wind, Digital Universe, Shira Player, Redshift... tutti programmi molto carini, alcuni con caratteristiche peculiari rispetto ad altri, ma visivamente nulla a che vedere
con SE.

Purtroppo l'autore non ne vuole sapere di aprirsi a questo mondo... o almeno non nell'immediato futuro. E secondo me sbaglia... perchè prima di tutto sarebbe
preso in considerazione da centinaia (se non migliaia) di potenziali usufruitori (i gestori di planetari) che porterebbero SE all'attenzioni di uteriori milioni di spettatori
. E poi perchè, qualche gestore di planetario pagherebbe ben volentieri qualche centinaio di euro/dollari per avere un programma come SE per fare divulgazione in
cupola! E questo porterebbe un gettito di decine di migliaia (se non centinaia di migliaia di dollari) nelle tasche dell'autore, utili per lo sviluppo di SE come gioco!

Tra l'altro, l'autore spera nelle donazioni per sostenere lo sviluppo del gioco... addirittura fino ad arrivare a 250.000$ per lo sviluppo di SE come MMORPG Sandbox
Game! Secondo me non ce la farà mai... da tre anni sto monitorando l'andamento delle donazioni per lo sviluppo di SE. E ho notato questo trend... Le donazioni
(come sarebbe prevedibile) sono state tantissime all'inizio, sull'onda della novità del prodotto. Solo nel primo anno da ottobre (circa) del 2013, a ottobre 2014, le
donazioni hanno portato più di 21.000$! Wow... non male!
Il secondo anno, da Ottobre 2014 a ottobre 2015, i conteggio è arrivato a poco più di 36.000$, un aumento di 15.000$... ancora niente male... tuttavia se si mettono
a grafico tutte le donazioni fatte (e io l'ho fatto ormai da due anni e mezzo a questa parte), si vede bene come il trend delle donazioni sia in discesa. Le donazioni
diminuiscono costantemente. O meglio... io mi baso su quello che pubblica Vladimir sul sito... e non mi sembra stia andando proprio bene. Da Ottobre 2015 ad oggi,
ha raccolto solo poco più di 3.000$ (circa 39.400$) e se mantiene questa media (3.000$ ogni 4 mesi) arriverà a fine ottobre con un saldo di 45.000$, che rispetto
allo steso periodo del 2015 è solo di 9.000$ più alto...

21.000$ il primo anno, 15.000$ il secondo anno, 9.000$ (estrapolato) il terzo anno... di questo passo non credo arriverà mai agli 80.000$ che è la sua prossima
milestone... secondo me la soluzione è che per sostenere economicamente lo sviluppo del gioco come nelle originali intenzioni (per distribuirlo poi gratuitamente),
dovrebbe sviluppare tutte quelle caratteristiche tipiche di un planetario (e che SE NON ha) e cominciarlo a metterlo sul mercato, proponendolo come prodotto di
riferimento per l'educazione astronomica! A mio avviso (e parlo a ragion veduta) SE diventerebbe un MUST per ogni planetario, portatile, fisso, grande, piccole,
professionale e amatoriale... dopo tutto ragazzi, lo vedete anche voi che la grafica è da cinema hollywodiano! Io stesso, che sto lavorando da due anni per la
creazione di un mio planetario portatile, userei SE... ma ora come ora sono costretto a guardare altri programmi (e a chiedere preventivi per diverse migliaia di
euro!) perchè SE, sebbene visivamente perfetto per quello che ho in mente, è completamente inutile per fare divulgazione, perchè manca di tutti quei tool necessari
ad un classico programma di planetario...

Scusate il mio lunghissimo post...
Spero di poter sentire presto le vostre opinioni,
Tiberio
 
SalvoDate: Tuesday, 23.02.2016, 16:20 | Message # 2
Star Engineer
Group: Local Moderators
Italy
Messages: 1400
Status: Offline
Quote tiberium287 ()
non saprei come fare a creare il nuovo thread o SE lo posso fare io...

Per limitare lo spam è stato deciso che non è possibile creare nuovi thread fino al raggiungimento dei 10 messaggi nel forum, se la discussione continuerà credo che sposteremo tutto in un thread a sé stante. happy

Comunque per ciò che riguarda il planetario lo sviluppatore non si è mai seriamente espresso a riguardo, però non mi è neanche sembrato contrario.
Da quello che ho capito per poter proiettare le immagini in un planetario occorrerebbe un particolare algoritmo di rendering che non ha ancora trovato in rete. Inoltre manca una funzionalità importantissima ovvero la visualizzazione delle costellazioni.
È una feature che lo sviluppatore progetta da molto tempo di implementare, ma per una serie di motivi (credo per il modo in cui vengono renderizzate le stelle, non lo so) non è ancora riuscito a farlo. Comunque è in programma, e puoi stare certo che verrà implementato!

Non capisco però quali sono gli altri tool che secondo te sono necessari per un planetario. Hai dato un'occhiata alla to-do list? Su quel post ci sono tutte le funzionalità che verranno implementate nelle prossime versioni, magari troverai quelle che ti interessano.





The universe is not required to be in perfect harmony with human ambition.

CPU: Intel Core i7 4770 GPU: ASUS Radeon R9 270 RAM: 8 GBs

(still don't know why everyone is doing this...)
 
tiberium287Date: Tuesday, 23.02.2016, 17:20 | Message # 3
Observer
Group: Newbies
Italy
Messages: 6
Status: Offline
Quote Salvo ()
Per limitare lo spam è stato deciso che non è possibile creare nuovi thread fino al raggiungimento dei 10 messaggi nel forum, se la discussione continuerà credo che sposteremo tutto in un thread a sé stante.


Perfetto! smile

Se per algoritmo di rendering in cupola, intendi l'output visivo tipico nei planetari, ovvero il formato fisheye (a occhio di pesce), che permette di renderizzare un'immagine con un campo di vista di 180°, quello è già implementato in SE. L'ho provato io stesso ed è quello che ha suscitato il mio interesse per questo programma per un uso "didattico". Non so se sei esperto di grafica 3D, ma la proiezione fisheye è una "semplice" mappatura cubica di una scena, mediante l'uso di almeno 4 camere virtuali, che riprendo l'intera scena con direzioni della visione ortogonali tra di esse. In questo modo si riprende in 4 direzioni contemporaneamente e l'output di queste camere viene mappato (opportunamente deformato) all'interno di un cerchio, che delimita il campo di vista della scena, che idealmente rappresenterebbe una semi-sfera... non è immediato da capire, ma comunque tutto questo è già implementato in SE.

Come giustamente dici tu, manca la visualizzazione delle costellazioni, ma sono quasi certo che non sia legato a come vengono renderizzate le stelle. Concettualmente è molto semplice implementare una simile feature... le costellazioni sono linee nel cielo, che uniscono le stelle ,che per il programma non sono altro che punti in uno spazio tridimensionale e a cui sono collegati oggetti 3D (le stelle). Per un programmatore che ha ideato il motore di rendering procedurale, che utilizza shader grafici OpenGL, che ottimizza il codice per gli accessi alla memoria delle schede grafiche per una maggiore potenza di calcolo... disegnare costellazioni è una cavolata! Semplicemente non ha voglia di farlo adesso... e se da un lato non lo biasimo perchè il programma è suo e stabilisce LUI le sue priorità, dall'altro non capisco questa sua perseveranza nelle migliorie del codice grafico o altro, quando potrebbe avere già da tempo un PROGRAMMA vendibile (certamente sempre pronto a nuovi upgrade e miglioramenti) che gli permetterebbe così di sostentarsi e magari avere altra gente pagata per aiutarlo a finire il GIOCO... per come la vedo io (e posso benissimo sbagliare) è uno spreco di tempo e risorse.

Per quanto riguarda le altre feature, quella delle costellazioni è solo la punta dell'iceberg!
Faccio un breve elenco:
1 - la possibilità di visualizzare tutti i movimenti celesti (percorso dei pianeti, comete,asteroidi, ecc) in cielo dalla superficie terrestre (e quindi di qualunque altro corpo celeste)
2 - la possibilità di modificare parametri come colore, trasparenza, tempi di fading di oggetti come le orbite, i nomi degli oggetti, delle griglie di coordinate
3 - visualizzazione dei vari sistemi di coordinate (quindi con la sovra-imposizione al cielo di griglie di coordinate)
4 - possibilità di inserire (sovrapposti al cielo) immagini, video, oggetti 2D/3D (con relative texture) che non facciano parte dell'universo 3D generato dal render engine. Intendo immagini che compaiono nella scena per spiegare magari qualcosa (la foto di un astronomo, o semplicemente un diagramma con numeri)... vi posso assicurare che le lezioni in un planetario fatte con le immagini esplicative di questo tipo aiutano enormemente!
5 - la possibilità di scriptare, cioè scrivere del codice, che si esegue ogni volta che si necessita di ripetere esattamente un certa sequenza di comandi

Questi sembrano pochi ( e ce ne sarebbero altri) ma vi posso garantire che già con questi, SE sarebbe pronto per il mercato dei planetari. Ho letto la to-do list... ma a parte le costellazioni, non è previsto alcun reale upgrade così come lo intendo io... ed è un vero peccato!
 
InvertedWorldsDate: Wednesday, 24.02.2016, 18:35 | Message # 4
Space Tourist
Group: Users
Italy
Messages: 29
Status: Offline
Ciao tiberium287, e benvenuto nel forum, sono totalmsnte d'accordo con te sull'uso che si potrebbe fare di SE come un planetario SE utilizza funzioni che non ha nessun'altro planetario, non è comparabile a nessun altro planetario che si possa trovare nella rete ed è assolutamente bellissimo, personalmente lo ritengo superiore a tutti i maggiori planetari conosciuti (Celestia,Stellarium ecc.) Ma la senzazione di infinito e di ignoto che ti da è bellissima, per me SpaceEngine è utilissimo per divulgare le nuove scienze dell'universo, ad esempio, i pianeti oltre il sistema solare sono poco conosciuti dalla gente comune ma SE può divulgare tutto ciò in modo molto semplice e può sapere cose molto complesse in poco, inoltre è utilissimo per gli scienziati e ancora di più per astronomi e astrofili, è utilissimo per mappare il cielo, sapere con precisione posizioni di oggetti celesti, studiare astronomia, ricavare informazioni e divulgare scienze e astronomia, inoltre un'ipotetica rappresentazione in un planetario sarebbe spaziale perchè insegnerebbe molto con poco.

Quando usciranno aggiornamenti come le costellazzioni sarà pronto, il problema è che SpaceEngineer non è mirato a costruire una campagna pubblicitaria bensì a raccogliere donazioni e sviluppare il planetario, il fatto è che il planetario è già ad un livello buonissimo considerando com'era la versione 0.9.5 e dovrebbe puntare tutto sulla pubblicità implementando magari qualcosa a qui possa interessare i giocatori di computer che formano la fetta più ampia del mercato dei videogiochi per computer. Io non credo che mettere il gioco in vendita sia una buona idea, è vero è eccezzionale e qualcuno lo comprerebbe ma se poi costasse troppo non lo seguirebbe quasi nessuno e il programma si troverebbe peggio di com'è ora perciò io credo che venderlo a basso prezzo sarebbe la scelta migliore ma comunque non vende il planetario perchè dice che esso sarà gratis ma venderà il gioco che la vedo brutta guadagnare 350.000 dollari solo con le donazioni.





L'universo è la base di tutto. L'essenza della vita. Qualcosa di eccezionalmente stupefacente.

Edited by InvertedWorlds - Wednesday, 24.02.2016, 18:38
 
SalvoDate: Thursday, 25.02.2016, 13:58 | Message # 5
Star Engineer
Group: Local Moderators
Italy
Messages: 1400
Status: Offline
Post mossi su questo nuovo thread happy

Quote tiberium287 ()
visualizzazione dei vari sistemi di coordinate

Questo in parte è già implementato, sulla barra di destra c'è un opzione per visualizzare la griglia, (anche se immagino che tu la conosca già) tuttavia è una funzionalità piuttosto basilare e andrebbe ampliata e migliorata per diventare utile in un planetario.

Quote tiberium287 ()
la possibilità di modificare parametri come colore, trasparenza, tempi di fading di oggetti come le orbite, i nomi degli oggetti, delle griglie di coordinate

Sono d'accordo, anche se non so quale potrebbe essere l'utilità pratica di una cosa del genere tongue

Quote tiberium287 ()
la possibilità di scriptare, cioè scrivere del codice, che si esegue ogni volta che si necessita di ripetere esattamente un certa sequenza di comandi

Se non sbaglio aveva iniziato ad abbozzare qualcosa da questo punto di vista, ma niente di funzionale perché è una cosa molto complicata, comunque sono sicuro che prima o poi questo verrà implementato!

Quote InvertedWorlds ()
studiare astronomia

Se non avessi iniziato ad usare SpaceEngine le mie conoscenze di astronomia sarebbero di gran lunga inferiori.
Non perché contenga nozioni teoriche o qualunque altra cosa, ma perché semplicemente mi sono messo a osservare.

Osservare rende imparare qualcosa molto più facile...





The universe is not required to be in perfect harmony with human ambition.

CPU: Intel Core i7 4770 GPU: ASUS Radeon R9 270 RAM: 8 GBs

(still don't know why everyone is doing this...)
 
tiberium287Date: Friday, 26.02.2016, 15:39 | Message # 6
Observer
Group: Newbies
Italy
Messages: 6
Status: Offline
Quote InvertedWorlds ()
Quando usciranno aggiornamenti come le costellazzioni sarà pronto, il problema è che SpaceEngineer non è mirato a costruire una campagna pubblicitaria bensì a raccogliere donazioni e sviluppare il planetario, il fatto è che il planetario è già ad un livello buonissimo considerando com'era la versione 0.9.5 e dovrebbe puntare tutto sulla pubblicità implementando magari qualcosa a qui possa interessare i giocatori di computer che formano la fetta più ampia del mercato dei videogiochi per computer. Io non credo che mettere il gioco in vendita sia una buona idea, è vero è eccezzionale e qualcuno lo comprerebbe ma se poi costasse troppo non lo seguirebbe quasi nessuno e il programma si troverebbe peggio di com'è ora perciò io credo che venderlo a basso prezzo sarebbe la scelta migliore ma comunque non vende il planetario perchè dice che esso sarà gratis ma venderà il gioco che la vedo brutta guadagnare 350.000 dollari solo con le donazioni.


Caro InvertedWorlds, io non ho mai detto che dovrebbe mettere in vendita il gioco! Ho detto che per SVILUPPARE il gioco e continuare a DISTRIBURLO GRATIS, l'autore dovrebbe sviluppare quelle features tipiche di un programma da planetario. Con queste features (che ho brevemente elencato) avrebbe un prodotto pronto per il mercato dei planetari (quindi della divulgazione scientifica professionale e non) e io come di sicuro molti altre persone/strutture pubbliche/private, saremmo felici di pagare per un prodotto INNOVATIVO come Space Engine. Se pensi che i software professionali non vengono venduti separatamente dai computer e dai sistemi di proiezione (e per cifre di molte decine di migliaia di euro!!), sarebbe molto comodo avere un programma (completo) come Space Engine, per esempio, a 1000€! Io personalmente, come imprenditore spenderei ben volentieri una cifra del genere...

Gli incassi delle vendite, permetterebbero all'autore di assumere altri programmatori, che lo aiuterebbero a SVILUPPARE il gioco... allo stato attuale delle cose, SpeceEnginer, lavora da solo!

Inoltre quando dici che
Quote InvertedWorlds ()
...bensì a raccogliere donazioni e sviluppare il planetario, il fatto è che il planetario è già ad un livello buonissimo considerando com'era la versione 0.9.5...
forse il planetario a cui fai riferimento te è la MODALITA' PLANETARIO del gioco... che NON è il PLANETARIO che intendo io...

La MODALITA' PLANETARIO di SE è la possibilità di esplorare l'universo, ma non implica che tu ci possa fare divulgazione o una lezione di astronomia. Un PROGRAMMA che funge da PLANETARIO ha sia la possibilità di esplorare l'universo, cosi come è visibile dalla superficie della Terra (come se tu stessi osservando il cielo stellato da casa tua) come anche viaggiando tra le stelle (come se tu avessi un astronave), sia la possibilità di fare una lezione di astronomia, perchè hai tutti gli strumenti necessari per farlo: costellazioni, coordinate, inserire immagini, controllo del tempo per mostrare fenomeni celesti, scripting...

Comunque sia, questa rimane una discussione puramente accademica, non è nelle priorità all'autore fornire uno strumento per la didattica... lo avrebbe già fatto, visto che ha le capacità. Ed è un vero peccato, visto che aumenterebbe enormemente la sua visibilità.
Del resto come vi ho descritto, sembra che le donazioni siano in diminuzione e questo, secondo me, vuol dire solo una cosa... che sta esaurendo il bacino di utenza interessato al prodotto, e quindi interessato a dare delle donazioni... Il mercato dei planetari (e della divulgazione astronomica) invece è in aumento, sia in Italia che all'estero...
E' un peccato che non se ne voglia rendere conto...
 
SalvoDate: Friday, 26.02.2016, 16:27 | Message # 7
Star Engineer
Group: Local Moderators
Italy
Messages: 1400
Status: Offline
Quote tiberium287 ()
secondo me, vuol dire solo una cosa... che sta esaurendo il bacino di utenza interessato al prodotto, e quindi interessato a dare delle donazioni...

In realtà non è detto. Normalmente i periodi in cui c'è maggiore utenza sono quelli in cui c'è una novità (vedi un aggiornamento, o una feature nuova, un nuovo sito dedicato). Con il passare del tempo l'utenza diminuisce, e di conseguenza anche la frequenza di donazioni.

Tempo fa c'era un periodo in cui nel forum non vi erano messaggi per due o tre giorni, poi magicamente all'uscire di una nuova versione, gli youtubers ci facevano video, uscivano nuovi post nei vari blog/siti a riguardo e arrivava una valanga di nuovi utenti.

Il mondo dei software è così, quando c'è qualcosa di statico l'interesse cala. Basta vedere i videogames, buona parte degli acquisti (e dei ricavi) sono nei primi giorni dopo l'uscita.

Quote tiberium287 ()
E' un peccato che non se ne voglia rendere conto...


Dato che ogni tanto parliamo via Skype magari cercherò di tirare in ballo questo argomento, anche perché sarebbe un occasione da prendere al balzo.





The universe is not required to be in perfect harmony with human ambition.

CPU: Intel Core i7 4770 GPU: ASUS Radeon R9 270 RAM: 8 GBs

(still don't know why everyone is doing this...)
 
MosfetDate: Friday, 26.02.2016, 23:22 | Message # 8
World Builder
Group: Users
Italy
Messages: 718
Status: Offline
L'interesse per il programma non va di pari passo con le donazioni in buona parte perchè credo l'utente medio non possa/voglia donare, a causa della minore età. Usufruisce quindi del programma ma non lo supporta economicamente. Altro problema che influisce sulle donazioni è il "Kickstarter effect" secondo cui un progetto merita di ricevere il mio denaro se mi dà concretamente qualcosa in cambio: Con tot il berrettino, con tot x 2 la maglietta, con tot x 100 il il mio nome su un pianeta, eccetera. Molti non donano per questa mentalità da acquisizione.

Secondo Paul Bourke, che lavora su cupole a proiezione su superficie speculare sferica, un limite della proiezione fisheye o sferica su programmi come Stellarium e NightShade (free) è che l'algoritmo di warping per essere ben calibrato dovrebbe essere necessariamente calcolato in situ in base all'effettivo materiale di cui si dispone, con "fine tuning" per l'ottimizzazione.
Ho il sospetto che stressi su questo punto in parte per poter vendere il proprio prodotto, che calcola tale proiezione, tuttavia vi è una certa logica nel discorso.
Dopotutto è proprio per questo che i produttori di proiettori per planetari vendono l'insieme hardware-software.

Il target iniziale di SE non è un prodotto per planetario, anche se potrà egregiamente essere "piegato" all'uso anche professionale, ma un videogioco. Ci sono cosette su Kickstarter che hanno raccolto milioni di dollari con qualcosa che è poco più di SE, ed in quanto a realismo scientifico non ci siamo, perchè hanno promesso agli utenti ciò che cercavano. Così si fanno bei soldi. Ma l'engine SE nelle intenzioni del creatore è molto di più.
E' evidente che SpaceEngineer non ritiene ancora che l'engine sia pronto, stabile e sufficientemente "hard science" per l'uso che ne vuole fare.





"Time is illusion. Lunchtime doubly so."
Douglas N. Adams
My mods
Asus x555ub: cpu i5-6200u - ram 4gb - gpu nvidia geforce 940m 2gb vram
 
InvertedWorldsDate: Thursday, 03.03.2016, 12:59 | Message # 9
Space Tourist
Group: Users
Italy
Messages: 29
Status: Offline
tiberium287, Sono d'accordo con te sul vendere Space Engine come planetario ma sorgono qui alcuni problemi. Innanzitutto nonostante SE sia un prodotto di qualità superiore a tutti i maggiori planetari per computer non è famoso come Celestia o Stellarium è quindi un fattore determinante nella vendita di un planetario e come già accennato lo sviluppatore è concentrato sullo sviluppo del planetario esplorativo per cui è una questione di volontà più che di possibilità.

Si sarebbe bello avere un planetario vero e proprio su SE il problema come già detto è che lo sviluppatore è concentrato sullo sviluppo del motore, se guardi la TODO list vedrai che lo sviluppo del motore è la massima priorità





L'universo è la base di tutto. L'essenza della vita. Qualcosa di eccezionalmente stupefacente.
 
tiberium287Date: Sunday, 06.03.2016, 15:44 | Message # 10
Observer
Group: Newbies
Italy
Messages: 6
Status: Offline
InvertedWorlds, credo che il fattore notorietà sia presto risolvibile a mio modesto parere. Provengo dal mondo dei planetari e ho un carissimo amico che dirige uno dei maggiori blog/community a livello mondiale di planetari e le mie non sono idee così tanto campate in aria... credo di parlare con cognizione di causa. Se SE si proponesse come un nuovo prodotto indirizzato al mondo dei planetari (ferma restando il fine ultimo dello sviluppatore come gioco, le due nature non sono in contrasto), desterebbe così tanta attenzione (proprio grazie alla sua unicità!) che diventerebbe ben presto MOLTO più famoso di Stellarium e Celestia! I piccoli planetari usano Celestia perchè non c'è altro di altrettanto valido sul mercato... e ti posso garantire che tra un prodotto gratuito come Celestia e prodotto a pagamento (ovvio un prezzo che sia appetibile ai bassi budget dei piccoli planetari) come SE, con gli opportuni tools, TUTTI sceglierebbero SE...

Non prendiamoci in giro... il lavoro di coding per SE è stato, è e sarà ENORME... ma ora lo sviluppatore lo sta facendo fondamentalmente GRATIS (e sulle donazioni ho dato già la mia opinione) quando potrebbe azionare un volano che manterrebbe vivo l'interesse di una grande comunità (in crescita!) e per di più a pagamento! Non voglio essere ripetitivo... ma mi sembra una grande occasione persa.

E concordo con te che la priorità dello sviluppatore debba essere l'engine... ma l'engine così com'è ora non è che non vada bene, anzi! Ci sono stati miglioramenti MOSTRUOSI con il susseguirsi delle patch! Ma certe volte mi sembra di vedere Michelangelo all'opera che si dispera perchè il naso del suo David non è perfetto come vorrebbe lui! Se avesse una fonte di guadagno, potrebbe cominciare a pagare qualcuno perchè lo aiuti seriamente nello sviluppo del gioco.

Comunque mi fa piacere sentire i vostri feedback. Molti di voi conoscono lo sviluppatore meglio di me e gli sono più vicino anche dal punto di vista del supporto nello sviluppo di SE. Mi piacerebbe sentire le opinioni di altri utenti...
 
InvertedWorldsDate: Tuesday, 08.03.2016, 19:44 | Message # 11
Space Tourist
Group: Users
Italy
Messages: 29
Status: Offline
Se devo essere sincero io non me ne intendo di merchandising e notorietà mi baso solo sul concetto che se un prodotto è bello ed è ad un prezzo accessibile vende ed è molto conosciuto.

Dato che vedo che te ne indenti il problema è tra te e lo svilupppatore, io consiglio di proporre l'idea in un thread nel forum inglese e farla valutare dallo sviluppatore stesso. Concordo che l'engine è assai sviluppato, apparte ancora qualche miglioramento da fare che è poco importante è già ad un livello incomparabile rispetto alle versioni precedenti.

Detto ciò sono sull'idea che lo sviluppatore voglia concentrarsi sulla realizzazione di un universo uguale a quello conosciuto e come dice lui scientificamente accurato, inoltre ricordo che in un suo post aveva descritto che il planetario di SE in teoria avrebbe dovuto avere uno sviluppo infinito perchè ciò che viene rappresentato su SE non si potrà mai avvicinare completamente a quello reale. In realtà il planetario è già scientificamente accurato, non perfettamente ma accurato, basti pensare che appena ho conosciuto SE e ho cominciato a giocarci avevo scoperto un titano ghiacciato con il ghiaccio verde e lo avevo scambiato con un pianeta simile alla terra, voglio dire, è completamente ghiacciato come fa ad essere come la terra? Oggi invece so quasi tutto ciò che riguarda l'astronomia moderna la maggior parte grazie a SE e in minor misura documentari.

Ora la mia affermazione è questa se SpaceEngine non fosse stato un simulatore così scientificamente accurato avremmo imparato così tanto?

Un altro problema che lo sviluppatore deve sormontare è l'essere l'unico sviluppatore, se in qualche modo si accaparrasse dei soldi in qualsiasi modo da pagare anche solo un altro sviluppatore pensa quanti passi avanti avrebbe già fatto SE





L'universo è la base di tutto. L'essenza della vita. Qualcosa di eccezionalmente stupefacente.

Edited by InvertedWorlds - Tuesday, 08.03.2016, 19:50
 
SalvoDate: Wednesday, 09.03.2016, 07:26 | Message # 12
Star Engineer
Group: Local Moderators
Italy
Messages: 1400
Status: Offline
Quote InvertedWorlds ()
consiglio di proporre l'idea in un thread nel forum inglese e farla valutare dallo sviluppatore stesso

Concordo. Potremmo o tradurre il post iniziale o fare un riassunto di quello che abbiamo detto fin'ora. smile





The universe is not required to be in perfect harmony with human ambition.

CPU: Intel Core i7 4770 GPU: ASUS Radeon R9 270 RAM: 8 GBs

(still don't know why everyone is doing this...)
 
TeterrimoDate: Saturday, Yesterday, 21:23 | Message # 13
Observer
Group: Users
Italy
Messages: 11
Status: Offline
Interesserebbe anche a me quello che dice tiberium287, wink Si potrebbe aprire un topic... però vedo che SE purtroppo non è molto conosciuto anche tutt'oggi
 
FastFourierTransformDate: Saturday, Yesterday, 22:30 | Message # 14
Pioneer
Group: Local Moderators
Spain
Messages: 540
Status: Offline
Sono d'accordo con Tiberio. É un peccato che tantissima gente veda SE come un semplice gioco. Questo software a il potenziale di diventare un istrumento unico nel piano pedagogico. Soltanto considerando il senso delle distanze che questa bestia ti da, uno lo potrebbe consigliare per tutte le facoltá di Física del mondo, come allenamento mentale per dominare gli ordini di grandezza.

Purtroppo, ancora manca un po per tutto questo.

Una discussione del genere ce l'abbiamo avuta sul foro in spagnolo, se qualcuno vuole dargli un'occhiata (e capisce pure la mia lingua biggrin ).


Edited by FastFourierTransform - Saturday, 03.12.2016, 22:33
 
MosfetDate: Saturday, Yesterday, 22:32 | Message # 15
World Builder
Group: Users
Italy
Messages: 718
Status: Offline
In una serie di risposte a domande simili nel forum inglese in cui Salvo ha anche accennato a questa discussione, sembra chiaro che per SpaceEngineer spingere SE come software per planetari lo rallenterebbe nel suo obbiettivo finale, cioè arrivare al gioco.
Ad un utente che ventilava l'idea che i planetari forse avrebbero investito volentieri nello sviluppo software di SE, ha risposto:
Quote
No, they wouldn't. I know about this market a bit... Well, it's just a market. no one needs a beta program which is in development and needs educated specialist to work with it. And of course they will not fund it. They needs a program which is working "from a box" and have simple interface understandable for lecturers, even better if it will resemble interface of the most popular programs. Just buy license and work. Anything else doesn't matter.

Tradotto liberamente più o meno all'incirca:
Quote
No, non lo farebbero. Conosco qualcosa d quel mercato... Beh, è solo un mercato. Nessuno ha bisogno di un programma beta che è in sviluppo e necessita di specialisti addestrati a lavorarci. E naturalmente non lo finanzierebbero. Hanno bisogno di un programma che funzioni "da una scatola" ed abbia una interfaccia semplice comprensibile per i docenti, megnio ancora se assomiglia a quella di programmi più popolari. Compra la licneza e lavora. Non conta nient'altro.


Naturalmente credo si riferisca a planetari di una certa caratura, non certo a quelli amatoriali che magari usano Stellarium come dice Tiberium.
Inoltre un paio di anni fa parlava di una collaborazione esclusiva con un produttore di planetari, del quale però non ha più parlato, il che mi fa pensare che l'accordo si sia arenato.
In ogni caso recentemente SpaceEngineer ha accennato al voler lavorare, oltre al solito zilione di altre cose, alla implementazione di linee di costellazioni. Spero implementi presto anche gli algoritmi orbitali più precisi...





"Time is illusion. Lunchtime doubly so."
Douglas N. Adams
My mods
Asus x555ub: cpu i5-6200u - ram 4gb - gpu nvidia geforce 940m 2gb vram
 
Forum » SpaceEngine International » Italiano » SpaceEngine come software per Planetari professionale (Può essere utilizzato in altri modi oltre ad esplorare?)
Page 1 of 212»
Search: